Caricamento...
LA STORIA2019-01-03T11:13:25+00:00

Una storia che dura da oltre 80 anni

Ci sono ancora le quasi dimenticate marcite, il paesaggio è solcato da innumerevoli canali e rogge che ospitano una gran varietà di animali, e i campi sono delimitati da filari di alberi e siepi. Il territorio, appena fuori dal centro abitato, è in pendenza, chiaro segnale della vicinanza del fiume, e dona alla vista una
affascinante veduta sulla campagna con cascine dalle architetture ben conservate. Se poi la giornata è tersa, il massiccio del Monte Rosa si svela in tutta la sua maestosità e regala al visitatore un ricordo indelebile. La Colonia Enrichetta nasce come Centro Elioterapico nel 1919 dall’idea del Comitato Abbiatense della “Lega Nazionale Contro la Tubercolosi”. Il nome vuole ricordare una giovane, Enrichetta, morta nel 1914 alla prematura età di diciannove anni proprio di tubercolosi.

L’intento del Comitato era di curare i bambini abbiatensi attraverso i cosiddetti “bagni di aria e di sole”, rimedio ritenuto curativo e preventivo nei confronti della allora incurabile tubercolosi che, conviene ricordarlo, mieteva numerose vittime. Dopo la Seconda Guerra Mondiale fu istituito un Comitato di Gestione per continuare l’uso sociale della struttura in un nuovo clima di libertà e di democrazia. Fu anche costruita una cappella e la gestione affidata per alcuni anni alle Suore Rosminiane dell’Asilo Infantile Comunale. Le sorti della Colonia Enrichetta con il passare degli anni mutarono, la storia modificò le abitudini dei cittadini, e la funzione “curativa” del Centro venne meno. Tuttavia la Colonia Enrichetta seppe offrire ai suoi fruitori ancora molte cose, modificò le sue
finalità e diventò, nel 1973, “Centro Diurno di Vacanze” con una piscina costruita grazie all’interessamento della Banca Popolare di Abbiategrasso. Nel 1986 un nuovo Comitato di Gestione ripensò l’uso della struttura, attivò i Centri Ricreativi Estivi per ragazzi e promosse una convenzione
tra l’Amministrazione Comunale di Abbiategrasso e il Parco Lombardo della Valle del Ticino per la realizzazione di un Centro Parco.

I Centri Estivi sono stati fino ad ora una vera ricchezza per tutti i ragazzi abbiatensi che hanno potuto passare indimenticabili estati all’aria aperta e in libertà. Oramai sono molte le generazioni che si sono susseguite e tutte ricordano la loro permanenza in Colonia come un momento lieto e spensierato. Oggi la Colonia Enrichetta ha finalmente una nuova vita e tanti progetti da proporre ai cittadini, ai fruitori, anche stranieri, del Parco e alle scuole. Da Giugno 2017, la gestione è stata affidata alla compagine guidata dalla Cooperativa Sociale Nuova Seeco del gruppo Alemar che finalmente è riuscita a rendere attivo e funzionante il centro tutto l’anno con proposte accattivanti in ambito socio ricreativo ed educativo.

La Colonia Enrichetta torna quindi ad essere un punto di riferimento non solo per il territorio abbiatense ma anche per le zone circostanti. La vicinanza di Milano risulta essere strategica. La metropoli milanese, e non solo, ha sicuramente bisogno di una realtà come la Colonia.
Un luogo nel quale respirare aria pulita, gustare ancora il ritmo naturale delle cose e assaporare i tanti aspetti perduti della natura. Camminare per il querceto, osservare la magia dei carpini che si contorcono nei loro tronchi grigi emergendo da un letto di foglie dorate e poi giungere al “Fiume Azzurro” e magari vedere il Martin pescatore che si tuffa, non sono fantasia o ricordi antichi, sono la realtà del Parco del Ticino … realtà che vogliamo vivere insieme a voi !

        Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi di più Ok